Frammenti

Dietro le quinte de “Il presentatore”

giacca-presentatore-dietro-il-tendone

La giacca rossa del presentatore è un capo vintage da dressage, una disciplina dell'equitazione. Queste giacche, insieme ai pantaloni della stessa disciplina venivano utilizzate dai presentatori negli anni 30-40. 

LA GIACCA DEL PRESENTATORE

Il presentatore e la sua giacca rossa, la personalità di un vero istrione da racchiudere tutta dentro un indumento.

La giacca rossa del presentatore è un capo vintage da dressage, una disciplina dell’equitazione. Queste giacche, insieme ai pantaloni della stessa disciplina venivano utilizzate dai presentatori negli anni 30-40.

La giacca vintage che abbiamo scelto aveva però un genere di bottone molto semplice (giustamente, da gara, eleganza minimalista prima di tutto). Un bottone semplice per noi non era abbastanza, volevamo qualcosa di nettamente più carismatico, qualcosa che avesse personalità da vendere.

Così, si è pensato di cercare qualcosa di un po' più “circense” e ci siamo messi alla ricerca passeggiando per le bancarelle di Rimini sperando di incontrare il bottone giusto per questa giacca, in una bancarella piena di vecchi oggetti e bottoneria vintage sono saltati fuori questi bellissimi bottoni.

Come per molte altre occasioni in questo progetto, gli elementi giusti sono arrivati lì dove eravamo, un po' gli siamo andati incontro e un po' ci sono venuti a cercare, come per una qualche attrazione gravitazionale. E la giacca del presentatore era pronta.

padre-del-presentatore-dl-circo-dietro-il-tendone

Il cappello del presentatore è un simbolo importante per la storia di questo personaggio: l'ha ereditato dal padre, insieme con il ruolo di presentatore. Abbiamo scelto la fotografia d'epoca da un baule...

IL CAPPELLO DEL PRESENTATORE

Abbiamo inserito un dettaglio con un po' di mistero nella foto del presentatore: il cappello non solo è decorativo, ma è soprattutto un simbolo, ricco di valore, e in questo elemento abbiamo nascosto un altro simbolo, che è anche un piccolo mistero...

Il cappello del presentatore è un simbolo importante per la storia di questo personaggio: l'ha ereditato dal padre, insieme con il ruolo di presentatore. Sul cappello, abbiamo inserito sotto il nastro una fotografia d'epoca, come ricordo che il presentatore ha deciso di tenere sempre con sé per onorare il padre.

Non sappiamo chi sia la persona nella foto, è stata trovata (insieme alle cartoline della donna barbuta) in una scatola in cantina nascosta dentro un muro nella cantina di Daniela. Poiché le cartoline sono datate dei primi anni 20, immaginiamo che anche la fotografia sia circa dello stesso periodo o poco di più. Ha di certo a che fare con la famiglia di Daniela ma in che punto dell'albero genealogico si collochi è un mistero.

Se non altro abbiamo dato una seconda opportunità alla foto di questo sconosciuto che da oggi è ufficialmente il padre del presentatore di "Dietro il tendone - Quando le luci si spengono".

Il nostro cappello a cilindro, naturalmente, viene da un negozietto di Londra.